Santi Quaranta, un momento d’oro

Scrivono di noi · 12 aprile 1998

Ottimi riscontri in queste settimane per la casa editrice trevigiana Santi Quaranta. “Il paese dei Gelsi” di Ferruccio Mazzariol – che porta come sottotitolo Floreno, il “piccolo” panettiere in quanto l’autore intende ricordare l’indimenticabile amico Floreno Paro, vice presidente dei panificatori della provincia di Treviso – alla sua quinta edizione si è accresciuta di 16 pagine.

Ma continua anche il successo straordinario de “Il delitto della contessa Onigo” di Gian Domenico Mazzocato, libro più venduto a Treviso e nella Marca: la terza edizione è alle porte. “L’infanzia furlana” del noto scrittore veneto-friulano Elio Bartolini sta vincendo intanto un premio dietro l’altro: ha già trionfato nel “Ceppo Pistoia” ed è ora fra i tre vincitori dell’”Isola d’Elba-Brignetti” (le altre editrici “avversarie” della Santi Quaranta erano nientemeno che Feltrinelli e Longanesi).

Non solo secondo molti addetti, la Santi Quaranta è ormai la più elegante e prestigiosa tra le piccole editrici del Nordest ed è il segnale importante che la bella Treviso è una città che sa produrre autentica cultura di qualità.

Per l’autunno è in cantiere un qualificato carnet: un libro di saggistica del francese Girard, “Pontificale in San Marco” di Elio Bartolini, un’antologia poetica di Barberi Squarotti, Giuliana Gramigna e Angelo Mundula. E non mancheranno sorprese.

“La Tribuna di Treviso”, domenica 12 aprile 1998

Lascia il tuo commento

Katherine Mansfield
L’infanzia di Katherine

Alla Baia e La casa delle bambole.

Isabella Panfido
Lagunario

Per ognuna delle isole della Laguna veneziana una mappa singolare e esauriente.

Ferruccio Mazzariol
La mia Treviso

Passeggiate nella Marca.

Antoine de Saint-Exupéry
Lettere a mia madre

La corrispondenza indirizzata da Saint-Exupéry alla “mamma adorata” tra il 1910 e il 1944.

Start typing and press Enter to search