La Scala di Giacobbe

Georges Bernanos, il non-conformista di Jean Bothorel è una biografia confidenziale e ariosa che segue passo a passo la vita e l’opera del grande scrittore francese, nato nel 1888; si tratta di un libro molto diverso rispetto a quelli usciti finora su di lui, in Italia. Bothorel ne esplora l’infanzia, scandaglia con affetto quel tempo segreto e conclude che Bernanos ha esaltato sì lo “spirito d’infanzia” fino a mitizzarlo, ma ha rivelato poco della sua fanciullezza vera e propria.

Da questo lavoro, denso di episodi e notizie inediti, esce il ritratto autentico della famiglia dello scrittore e dell’ambiente scolastico da lui frequentato; si delineano i sentimenti, i luoghi, le amicizie, il contesto sociale e ideologico che lo influenzarono. Viene restituito uno sfaccettato profilo di Bernanos: intemperante e tenerissimo, sconsolato e gaio, segnato da contraddizioni; dotato di una personalità fortemente non-conformista: “Io non sono un uomo di destra né di sinistra, sono soltanto un cristiano”.

Bothorel getta nuova e ampia luce anche sulla giovinezza e maturità dello scrittore; sui rapporti che ebbe con Maurras, Maritain, Massis, Coty, Céline (Bernanos ne riconosce subito la grandezza), con Claudel, Mauriac, De Gaulle e tanti altri; ci parla del Bernanos che “scrive sempre nei caffè”; della sua fuga dalla Francia a Maiorca; riferisce del suo donchisciottesco viaggio in Paraguay, della prolungata permanenza in Brasile, del suo ritorno in Francia nel giugno 1945. Toccanti sono poi le pagine finali che riguardano la morte di Bernanos, avvenuta a Parigi il 5 luglio 1948.

Questa biografia intreccia la vita e la storia dello scrittore con la storia della Francia della prima metà del ‘900 e fa emergere una novità sorprendente: si dimostra infondata l’accusa di Bernanos contro l’arcivescovo Mirallés, nei Grandi Cimiteri sotto la luna. Bothorel restituisce al lettore di oggi il vero volto di questo grande autore che è inquieto e profetico, ne ripropone con intelligenza critico-letteraria l’impareggiabile potenza narrativa, facendo inoltre conoscere la sua battagliera attività di giornalista e di editorialista.

Lascia il tuo commento

Start typing and press Enter to search