Fontane, quella musicale infanzia sul Baltico

Recensioni · 1 maggio 2001

In attesa dell’ annunciato «Meridiano» che ne raccoglierà l’ intera opera, esce un libro di memorie del grande scrittore prussiano Fontane, quella musicale infanzia sul Baltico Così sul filo dei ricordi l’ autore tedesco lavorava al cartone preparatorio di «Effi Briest» I delusi di Henry James, del suo alto manierismo, della doppia vita, dell’ ambigua verità, di solito si convertono a Theodor Fontane. Nel «vecchio Fontane» (così si intitolano i due saggi di Thomas Mann e György Lukács, del 1910 e del 1956) essi ritrovano lo stile morbido in modo sovrumano e quella peculiare forma etica che è la rinuncia. Ma non vi sono più ghirigori, dietro la morbidità si affaccia, come Leporello dietro Don Giovanni, la saldezza di un convincimento: che, ovviamente, non può essere declinato ma la cui natura è indubitabile. In attesa dell’ annunciato Meridiano Mondadori dedicato all’ opera del grande scrittore prussiano, Infanzia sul Baltico, (Santi Quaranta, pagine 223) è una sorpresa […]

Continua a leggere sul Corriere della Sera

Infanzia sul Baltico, di Theodor Fontane, edito da Santi Quaranta per la collana Il Rosone

Lascia il tuo commento

Katherine Mansfield
L’infanzia di Katherine

Alla Baia e La casa delle bambole.

Isabella Panfido
Lagunario

Per ognuna delle isole della Laguna veneziana una mappa singolare e esauriente.

Ferruccio Mazzariol
La mia Treviso

Passeggiate nella Marca.

Antoine de Saint-Exupéry
Lettere a mia madre

La corrispondenza indirizzata da Saint-Exupéry alla “mamma adorata” tra il 1910 e il 1944.

Start typing and press Enter to search